Immagine testata

LA MIA BABY SITTER E' UN VAMPIRO

Il geniale Ethan, il suo migliore amico Benny e la babysitter vampira Sarah sono alle prese con le forze soprannaturali...
Continua a leggere
in onda sututte le sere alle 22.40

La serie segue le avventure di una geniale matricola chiamata Ethan Morgan, un profeta che ha visioni quando tocca qualcosa di paranormale, del suo migliore amico Benny, un maestro d'incantesimi, e della sua babysitter vampira Sarah, che ha a che fare con forze soprannaturali. Il trio è spesso aiutato da Rory,  l'amico tornato vampiro nel film d'origine, ed Erica, la migliore amica di Sarah, che diventava anch'essa un vampiro nel film.

Ethan Morgan è un pozzo d'intelligenza ma manca di abilità sociali. E' coraggioso, leale e sarcastico. Il più delle volte è capito solo da Benny. Ha il talento naturale di vedere attraverso il contatto fisico e si affida a questo dono per sconfiggere il soprannaturale.

Sarah è un'amica di Ethan e la babysitter di Jane. Durante il film e la serie, rimane una principiante, che non beve sangue umano e che fa di lei un ibrido tra umana e vampira. Questo stato di limbo causa a Sarah molta confusione e irritazione.

Benny Weir è il miglior amico di Ethan. Ha una conoscenza quasi enciclopedia di fantascienza, fumetti e videogiochi e ha una cotta perenne per Erica. E' un maestro di incantesimi, la sua magia è forse un po' confusionaria ma "combatte" per usarla nel modo più efficace.

Rory, trasformato in vampiro, sembra soddisfatto di questa novità. Da umano era (e certe volte ancora lo è) un secchione. E' considerato molte volte più immaturo di Ethan e Benny ed è abbastanza ingenuo, anche se dolce e sincero. Come Benny, ha una cotta per Erica.

Erica è la migliore amica di Sarah e una vampira che veste il ruolo gioiosamente senza molti pensieri sulle implicazioni morali. Trasformata nello stereotipo del vampiro sexy e pericoloso ama controllare a suo piacimento Benny e Rory a causa della loro infatuazione per lei. Anche se presuntuosa e manipolatrice, si mostra per la sua attenzione veritiera e per l'affetto mostrato per Sarah.