Immagine testata

FLAGS OF OUR FATHER

Tutto ruota intorno alla celebre fotografia scattata durante la battaglia di Iwo Jima, che ritrae alcuni marine mentre issano una bandiera USA sul monte Suribachi.
Continua a leggere
in onda su

La sanguinosa battaglia per la conquista della vetta di Iwo Jima rappresentò ben piú di un momento decisivo nella II Guerra Mondiale. Fu il momento decisivo nella vita di 70.000 marine. Durante la battaglia la bandiera americana venne innalzata alla cima del monte Suribachi e la foto di quel momento divenne celebre in tutto il mondo come simbolo dello spirito di sacrificio americano e della causa alleata.

I tre soldati della foto che sono sopravvissuti, Rene Gagnon, John Bradley e Ira Hayes, al ritorno in patria si impegnano nella raccolta fondi in favore del conflitto. Ma la foto è un falso, la scena è stata ricostruita a beneficio del fotografo, e le onorificenze che gli vengono tributate li rendono sempre piú consapevoli di essere solo un simbolo, mentre migliaia di veri eroi hanno perso la vita a Iwo Jima.

Clint Eastwood trae il racconto dal best-seller di James Bradley confezionando una pellicola amara. Il regista americano ha firmato un secondo film sulla stessa battaglia intitolato "Lettere da Iwo Jima", che però ritrae il punto di vista giapponese.