4-4-2- IL GIOCO PIU' BELLO DEL MONDO

Il calcio raccontato come meno te l'aspetti; non il grande calcio, quello da copertina, ma il calcio di quelli che rimangono in panchina e che comunque continuano a vivere per questa grande passione...

Quattro storie, quattro episodi diversi che raccontano un calcio lontano dalle "cupole" e giocato sul campo.


"Meglio di Maradona"
è la storia di Antimo (Alessandro Guasco), un quattordicenne vero asso del pallone, che abita in un quartiere della periferia di Napoli. Abbandonata la scuola, il ragazzo passa il suo tempo per strada ad allenarsi nell'arte dello scippo con nessuna prospettiva per il futuro. Quando Gaetano Lanzetta, detto o' Mister (Nino D'Angelo), lo fa giocare in una partita a cui assiste un osservatore del settore giovanile della Juventus, Antimo riceve la proposta di trasferirsi a Torino. La vita nel convitto, la disciplina in campo e nello spogliatoio e il clima freddo del nuovo ambiente, però, poco si adattano all'indole di Antimo che, dopo poche settimane nel centro sportivo di Vinovo, inizia a dare cenni di insofferenza. Un giorno l'allenatore si infuria per la sua ennesima bravata e il ragazzo capisce che è arrivato per lui il momento di rientrare a casa.


In "La donna del Mister", Alberto (Rolando Ravello) è l'allenatore della squadra di calcio femminile della Lazio che mette fuori rosa Francesca (Francesca Inaudi), una giocatrice di talento ma dal carattere estremamente difficile, dopo l'ennesimo episodio di indisciplina che la vede protagonista con la sua fidanzata. Per vendicarsi, la ragazza inizia a fare la corte alla promessa sposa di Alberto, giunta a Roma per preparare l'imminente matrimonio.


"Balondòr" racconta di Antonio (Giorgio Alberti), procuratore di calcio, che tenta la sua fortuna facendo fare un provino al Milan ad Oumar, un promettente quindicenne di colore. Purtroppo però il ragazzino non supera le visite mediche e viene scartato scatenando l'ira di Alberto che se la prende con lui. Oumar scappa via ed Alberto, pentito per averlo trattato male, lo cerca finchè riesce a trovarlo e a portarlo con lui.


"Il terzo portiere"
è la storia di Yuri Barzalli (Valerio Mastandrea), terzo portiere del Pontedera ad un passo dal ritiro, con pochi soldi e senza prospettiva per il futuro. Per raggranellare un gruzzoletto da investire, decide di vendersi l'ultima partita, valevole per la promozione. Alla fine però, colto da una reazione d'orgoglio, non riuscirà a portare a termine il suo progetto.

Dettagli

  • generecommedia
  • durata94'
  • anno2005