AMERICAN BEAUTY

Lester, americano in crisi, sogna la sua Lolita e cambia vita. L'immagine di lei in un letto di rose è di quelle che non si cancellano più dall'inconscio.

Lester Burnham (Kevin Spacey) è un uomo di 42 anni che detesta il suo lavoro, quello di scrittore per un periodico: sua moglie Carolyn (Annette Bening) è una spregiudicata quanto ambiziosa agente immobiliare; hanno una figlia sedicenne, Jane (Thora Birch), insoddisfatta della sua famiglia e con bassa autostima. I nuovi vicini della famiglia Burnham sono il colonnello pensionato del Corpo dei Marines Frank Fitts (Chris Cooper), sua moglie Barbara (Allison Janney)  in stato di shock permanente, e il giovane figlio, Ricky (Wes Bentley), consumatore e spacciatore di marijuana all'insaputa del padre autoritario.

 


Lester ha un'infatuazione per un'amica della figlia, la cheerleader Angela Hayes (Mena Suvari), notata durante un'esibizione tenutasi nell'intervallo di una partita scolastica di pallacanestro. A seguito di una serie di eventi, le vite delle due famiglie si intrecciano, tra equivoci e tradimenti, in un'escalation di situazioni che portano alla morte di Lester per omicidio. Il delitto è destinato a restare impunito, non solo perché l'assassino ha agito all'oscuro di tutti e non ha alcun movente apparente, ma anche perché gli altri personaggi che potrebbero averne uno, si trovano tutti sul luogo del delitto. La voce fuori campo di Lester, che aveva anche aperto l'inizio del film anticipando la propria morte, ricorda, alla fine, tutte le belle esperienze vissute e, come, malgrado la morte, «è difficile restare arrabbiati quando c'è tanta bellezza nel mondo».

Dettagli

  • generecommedia
  • durata125'
  • anno1999