ARANCIA MECCANICA

A capo di un quartetto di giovani teppisti, Alex viene arrestato dalla polizia e sottoposto a un trattamento che lo condiziona alla non violenza...

Alex (Malcolm McDowell), appassionato cultore della musica di Beethoven, è a capo di un quartetto di giovani teppisti (chiamati Drughi) abituati a commettere violenze di ogni tipo. Ritrovo abituale della banda è il Korova Milk Bar nel quale viene servito latte addizionato di mescalina.

Il bisogno di dar sfogo alla loro aggressività si manifesta di continuo: pestaggi, aggressioni, violenze di ogni genere. Alla lunga però i tre compagni di scorrerie di Alex, esasperati dal suo comportamento dispotico, tramortiscono la loro "guida" durante una delle solite scorribande, lasciandolo in mano alla polizia. Condannato a 14 anni di reclusione per l'uccisione di un'anziana signora il Drugo viene tradotto in carcere e affidato all'opera rieducativa di un cappellano. Conquistandosi la sua fiducia, Alex ottiene successivamente alcune informazioni intorno a una cura sperimentale, la "cura Ludovico", un trattamento psicologico subliminale che consente di annientare gli istinti malvagi e recuperare immediatamente la libertà. Così, durante una visita al carcere da parte del Ministro degli Interni britannico, Alex si offre volontariamente per essere sottoposto al trattamento.

Grazie agli stupefacenti risultati della cura Ludovico, certificati dalle autorità, il giovane risulta incapace di reagire alla violenza. La terapia ha dunque funzionato bene e Alex viene rimesso in libertà. Tuttavia, i suoi guai cominciano proprio in quel momento...

Tratto dall'omonimo romanzo di Anthony Burgess che nel 1962 prefigura una futuribile società votata a una violenza esasperata e a un condizionamento del pensiero, la pellicola di Stanley Kubrick desta scalpore all'inizio degli anni '70 per il taglio originale e visionario adottato nella narrazione facente ricorso senza indugi speculativi a scene decisamente crude.

Dettagli

  • generedrammatico
  • durata143'
  • anno1971