Immagine testata

Boyhood

Da sempre considerato uno dei registi più innovativi dello scenario cinematografico, Richard Linklater ha scommesso su se stesso in un progetto davvero sorprendente: Boyhood è il risultato di dodici anni di brevi riprese, piccoli frammenti messi insieme in un continuum narrativo quanto mai realistico ed emozionante. L’idea di radunare ogni anno lo stesso cast e scattare un’istantanea sullo stesso soggetto ha permesso al regista di fare luce sulla straordinaria forza del cambiamento che travolge le nostre vite. Il cameraman punta l’obiettivo su un piccolo bambino di otto anni, Mason (Ellar Coltrane), e segue il suo sviluppo fisico e psicologico influenzato dalla separazione dei genitori (Ethan Hawke e Patricia Arquette). Il film, che ha scritto un nuovo capitolo nella storia del cinema, oltre a numerose nomination e premi, ha ottenuto il Premio Oscar e il Golden Globe per l’interpretazione come miglior attrice non protagonista di Patricia Arquette.

Continua a leggere
in onda suLUN 10 SET alle ore 21.15

Non perdere i film e le anteprime del grande cinema di Mediaset Premium