Immagine testata

Ex Machina

Giovedì 2 giugno, in 1A TV assolta
Ore 21,15 -
EX MACHINA di Alex Garland.

Vincitore del premio Oscar 2016 per i migliori effetti speciali, Ex Machina è un film scritto e diretto da Alex Garland, al suo debutto da regista. I protagonisti della vicenda sono tre: Nathan (Oscar Isaac), l'amministratore delegato della BlueBook, Caleb (Domhnall Gleeson), un giovane programmatore e Ava (Alicia Vikander), una macchina umanoide dotata di intelligenza artificiale.

La scelta dei loro nomi non è casuale, ci sono dei chiari riferimenti biblici: Nathan era un profeta della Corte di David, Caleb era un uomo che fu mandato da Mosè a perlustrare la terra promessa e Ava è una forma del nome di Eva, la compagna di Adamo. Inoltre Nathan aveva costruito una versione precedente di umanoide e l’aveva chiamata Lily, in analogia con il folclore ebraico che racconta di Lilith, la prima moglie di Adamo. Lilith, come l’umanoide, rifiuta la sottomissione, così viene sostituita da una figura più adatta, Eva.
Ma tutto il film è un tripudio di riferimenti; all'inizio del film, Caleb ascolta la canzone 'Enola Gay' degli Orchestral Manoeuvres in the Dark, che era il nome dell’aeroplano utilizzato per rilasciare una bomba atomica su Hiroshima alla fine della seconda guerra mondiale; durante il primo incontro tra Caleb e Ava la colonna sonora cita il film Incontri ravvicinati del terzo tipo di Steven Spielberg; la trama del film è estremamente simile alla puntata di Star Trek: Requiem per Matusalemme del 1969; vi sono diversi elementi visivi associabili a Stanley Kubrick e in particolare ai film 2001: Odissea nello spazio e Shining.
Nel cast: Domhnall Gleeson, Oscar Isaac, Alicia Vikander, Sonoya Mizuno, Chelsea Li.

A seguire, per Cinema Files, intervista a Francesco Nori, ricercatore del dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, che ci introdurrà nel mondo della robotica e delle sue ultime scoperte alla ricerca del confine tra scienza e fantascienza.

Continua a leggere
in onda suGIO ore 21.15