Immagine testata

IL FAVOLOSO MONDO DI AMELIE - CICLO GOLD

IL FAVOLOSO MONDO DI AMELIE 
Mercoledì 29 ottobre 2014 ore 21.15

"Fallire la propria vita è un diritto inalienabile". A sostenerlo è Amélie Poulain la giovane donna protagonista del film "Il favoloso mondo di Amélie" diretto dal regista di Delikatessen Jean Pierre Jeunet
 

A prestare il volto, dallo sbarazzino taglio con frangetta cortissima imitato da tutte le adolescenti e non agli inizi degli anni 2000, a questa stravagante signorina è l’attrice francese Audrey Tautou ("Coco avant Chanel", "Il codice Da Vinci", "Mood Indigo-La schiuma dei giorni"), giunta al successo internazionale grazie al leggero disincanto di questa interpretazione.
La pellicola, che ha collezionato numerosi premi europei e ben cinque nomination agli Oscar e successo di pubblico nel vecchio continente e poi anche in Giappone e negli Usa, racconta di una cameriera a Montmartre segnata da un'infanzia senza calore e serenità e alla ricerca dell'Amore. A causa delle sue vicissitudini personali, Amélie, decide di occuparsi della felicità altrui e fare in modo che le anime gemelle possano unirsi.
Un giorno, però, sembra che il destino decida di porre fine alla sua solitudine facendole incontrare un giovane uomo (interpretato da Mathieu Kassovitz) da cui la nostra ingenua ragazza sarà fatalmente attratta. 
 

Il maestro Jeunet concepisce un "favoloso" mondo dalle tonalità color pastello rapite ai presepi di marzapane, dove Montmartre appare un luogo fantastico molto lontano dai colori vivi del resto di Parigi. Un capolavoro di cinema confetto con personaggi eccentrici che sembrano ritagliati come figurine e una musica perfetta, firmata da Yann Tiersen e pervasa dal suono della fisarmonica, per accompagnare le immagini.

Continua a leggere
in onda sumercoledì 29 Ottobre ore 21.15