BACIAMO LE MANI

Scontro sanguinoso fra vecchia e nuova mafia: i metodi cruenti del boss Ardizzone lo portano ad ascendere, a danno del padrino all'antica Angelino Ferrante.. Violento, erotico, spietato.

Stefano, figlio del mafioso Angelino Ferrante (Arthur Kennedy), viene ucciso da Gaspare Ardizzone (John Saxon) perché si rifiutava di vendergli un terreno edificabile. Il vecchio Ferrante manda a chiamare dall'America Santino Billeci (Daniele Vargas), confidando nel suo aiuto per ottenere giustizia e vendetta. Morirà invece nuovamente per mano del vecchio Ferrante che diviene capo riconosciuto della mafia locale che accetta i suoi metodi sanguinosi.

Seguono sempre più tragici eventi che vedono morire Mariuccia (Agostina Belli) moglie di Stefano, ma incinta di Masino, filglio di Ferrante, costretto al suicidio da parte del padre, e vedono Angelino Ferrante inviato al confino su denuncia di Gaspare Ardizzone. Allora Luca, cugino di Stefano, uccide un gruppo di avversari e si scontra con Ardizzone che lo ferisce prima di essere ucciso ma trova la morte comunque poiché ha trasgredito le "regole".

Tornato clandestinamente dal confino, Angelino Ferrante si reca sul terreno ormai irto di edifici in costruzione e ...

 

Il film fu diretto da un ex giornalista Vittorio Schiraldi, autore anche della sceneggiatura e del libro da cui è tratto il soggetto. 

Dettagli

  • generedrammatico
  • durata104'
  • anno1973