BOOGEYMAN-L'UOMO NERO

Un giornalista torna per una notte nella casa in cui aveva abitato da bambino. Qui, 15 anni prima, assistette all'efferato omicidio del padre.

Tim (Barry Watson) è un affermato giornalista e nonostante conduca una vita apparentemente normale, si trova costretto a convivere con un'atavica paura, quella del buio. La fobia nasce dopo che quindici anni prima ha assistito all'efferato omicidio del padre per mano di una diabolica creatura nascosta nell'armadio della sua cameretta.

Ora che dall'Università è costretto a tornare alla città natale per il funerale della madre, decide di trascorrere una notte nella casa dove viveva da bambino, intenzionato a vincere le sue paure e trovare una verità sulla morte del padre. Ciò che vide 15 anni prima era reale o solo una sua fantasia da bambino?

Secondo film prodotto dalla "Ghost House Pictures" di Sam Raimi e Rob Tapert per la regia di Stephen Kay, "Boogeyman" ha l'intento evidente di ragionare su una delle classiche paure dei bambini: l'uomo nero ("Boogeyman" nella cultura anglosassone), che poi è l'incarnazione di un archetipo ancora più antico, ovvero il buio.

Dettagli

  • generehorror
  • durata95'
  • anno2005