FAHRENHEIT 9/11

L'attacco alle torri e il pesante atto d'accusa di Michael Moore all'allora presidente USA George W. Bush. Il film ha vinto la Palma d'oro a Cannes nel 2004

Cosa sarebbe accaduto se nel 2000 Al Gore avesse vinto le elezioni? Così parte il docu-film di Michael Moore il quale solleva una serie di dubbi sulla legittimità del risultato elettorale in Florida, per poi passare all'attacco del suo principale avversario: George W. Bush.

Il regista presenta documenti, nomi, cifre, filmati e testimonianze per raccontarci tutto quello che il popolo americano avrebbe voluto sapere sull'11 settembre: dai rapporti d'affari tra la famiglia Bush e la famiglia Bin Laden, ai potenti legami politico-finanziari fra gli Stati Uniti e Arabia Saudita; dall'incompetenza dei responsabili della difesa del paese, all'applicazione del famigerato Patriot Act; dalla psicosi di massa diffusa dall'amministrazione Bush con l'appoggio dei mass-media, all'uso strumentale della guerra al terrorismo per invadere l'Iraq.

Presentato al Festival di Cannes nel 2004, il documentario di Moore si è aggiudicato la Palma d'Oro come miglior film riportando un enorme successo di pubblico in tutto il mondo.

Dettagli

  • generedocumentaristico
  • durata130'
  • anno2004