FORTAPASC

La vera storia del giornalista Giancarlo Siani, ucciso perché colpevole di aver attirato l'attenzione dei media sui traffici illegali della camorra.

Giancarlo Siani (Libero De Rienzo) è un giovane giornalista praticante napoletano; lavora "abusivamente" presso la succursale de "Il Mattino" a Torre Annunziata con il sogno di un contratto giornalistico e di un'inchiesta incriminante contro camorristi e politici collusi. Nella sua indagine Siani si muove tra Torre a Napoli, indaga, si informa, verifica i fatti e scopre intrecci tra mafia, politica, amministrazione e traffici illeciti nel territorio campano del dopo terremoto. Inizia così a scrivere pagine appassionate e impetuose sui clan camorristi e sulla filosofia delle organizzazioni mafiose.

Nonostante minacce più o meno velate della classe politica locale, continua nella sua inchiesta. Dopo essersi trasferito a Napoli, durante un incontro tra camorristi, viene decisa la sua condanna a morte...

Una storia vera nella quale il regista Marco Risi fotografa gli ultimi quattro mesi della vita di Siani. La sua ultima estate quando, dal Vomero, dove abitava, tutti i giorni tornava all'inferno di Torre Annunziata, regno del boss Valentino Gionta. Tutto, in quel periodo, ruotava intorno agli interessi per la ricostruzione del dopo terremoto e Giancarlo vedeva. E capiva.
Una curiosità: il titolo "Fortapasc" ricalca la pronuncia napoletana di "Fort Apache", richiamo ai film western utilizzato dal sindaco di Torre Annunziata per descrivere la drammatica situazione partenopea, pochi giorni prima dell'assassino di Siani.

Nel cast: Valentina Lodovini, Michele Riondino, Lina Sastri, Daniele Pecci, Ennio Fantastichini, Ernesto Mahiuex, Renato Carpentieri, Gianfelice Imparato e Salvatore Cantalupo.

Dettagli

  • generebiografico
  • durata119'
  • anno2008