GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA

Pupi Avati fotografa la Bologna della sua giovinezza tra leggerezza, cinismo e nostalgia con personaggi e ricordi affettuosi di un'epoca trascorsa.

E' il 1954. Sotto i portici di Bologna, Taddeo (Pierpaolo Zizzi), un ragazzo di 18 anni, sogna di diventare un frequentatore del mitico Bar Margherita che si trova proprio sotto i portici davanti a casa sua. Con uno stratagemma, il giovane diventa l'autista personale di Al (Diego Abatantuono), l'uomo più carismatico e misterioso del quartiere.

Attraverso la sua protezione, Taddeo riuscirà ad essere testimone delle avventure di Bep (Neri Marcorè¨), innamorato della entreneuse Marcella (Laura Chiatti), delle peripezie di Gian (Fabio De Luigi), delle follie di Manuelo (Luigi Lo Cascio), delle cattiverie di Zanchi (Claudio Botosso) e delle stranezze di Sarti (Gianni Ippoliti). Ma alla fine, Taddeo che tutti chiamavano "Coso" ce la farà ad essere considerato un membro del Bar Margherita?

Dopo il successo alla Mostra di Venezia del film drammatico "Il papà di Giovanna", Pupi Avati cambia registro con una commedia sentimentale in cui rievoca storie e personaggi legati ai ricordi della sua giovinezza. Un film corale, interpretato da attori di forte presenza e notorietà, e da alcuni volti nuovi tra i quali spicca il giovane Pierpaolo Zizzi.

Dettagli

  • durata101'