IL MISTERO VON BULOW

Claus Von Bulow viene accusato dell'omicidio di sua moglie, ricca ereditiera. Condannato in prima istanza, vedra' il suo caso riaprirsi grazie all'aiuto di un professore di legge di Harward e dei suoi studenti.

Claus von Bulow (Jeremy Irons), ex playboy britannico di nascita danese sposa nel 1966 la bella e ricchissima ereditiera Matha "Sunny" Von Bulow (Glenn Close). La donna, madre di tre figli (Alex ed Ala dal primo marito e la piccola Cosima) nel 1980 cade in coma reverdibile.

Non è la prima volta che ciò accade. Era rimasta in coma gia l'anno precedente; era solita fare uso di alcoolici e medicinali vari (nella lussuosa villa di Newport circolava anche l'insulina), per combattere la gelosia che la distruggeva. Claus aveva infatti una amante fissa. I sospetti ricadono subito sul patrigno, che agitano Alex ed Ala, viene vagliata anche una ipotesi di suicidio che divide l'opinione pubblica e la Corte.

Il tribunale del Rhode Island emette una sentenza di colpevolezza, condannando Claus a 30 anni di carcere, ritenuto colpevole del duplice tentato uxoricidio. Molto tenace e combattivo Von Bulow decide di impugnare la sentenza. Grazie alle arti retoriche del nuovo avvocato a cui si rivolge, il celebre professore Alan M. Dershowitz (Ron Silver) che mobilita in aiuto i suoi allievi di Harvard, acquisendo nuovi elementi e nel contempo smantellando le prove dell'accusa, in sede d'appello riesce a far assolvere completamente l'uomo.

La pellicola vinse il Premio Oscar nel 1991 per il migliore attore protagonista (Jeremy Irons) e fu candidato per la migliore regia (Barbet Schroeder) e la migliore sceneggiatura non originale (Alan Dershowitz).

Dettagli

  • generedrammatico
  • durata115'
  • anno1990