IN HELL - NELL'INFERNO

Kyle Le Blanc (Jean-Claude Van Damme) è un americano che vive momentaneamente in Russia per lavoro, insieme alla moglie

Una sera, mentre sta tornando a casa, sua moglie viene accoltellata e uccisa da uno stupratore. Kyle arriva troppo tardi per vedere chi è l'omicida, e si lancia in un rocambolesco inseguimento durante il quale si rompe un braccio, e la polizia, erroneamente, lo arresta per rissa. Al processo per l'omicidio della moglie, l'assassino viene dichiarato non colpevole da un giudice corrotto.

Kyle decide di farsi giustizia da solo, ruba la pistola ad una guardia ed uccide l'assassino venendo così condannato all'ergastolo senza possibilità d'appello.

 
Kyle viene trasferito nella prigione di Kravavi, dove si compiono dei combattimenti illegali tra i detenuti. Lì conosce Billy (Chris Moir), un ragazzo che viene usato dalle guardie per fare da femmina ai combattenti e 451 (Lawrence Taylor), un misterioso detenuto di colore che ha inspiegabilmente ucciso i suoi precedenti compagni di cella. Nel carcere si susseguono i soprusi e i combattimenti e, quando Billy viene pestato a sangue e muore, Kyle decide di non lottare più.

Alcuni detenuti si alleano con lui sfidando l'ira del direttore della prigione finchè scoppia una rivolta nel carcere.

Alla fine Kyle riesce a fuggire e riscopre se stesso, aiutato dal ricordo della moglie che, nel film, prenderà metaforicamente le sembianze di una farfalla.

Dettagli

  • genereazione
  • durata100'
  • anno2003