La Doppia Ora

La Doppia Ora

Sonia (Ksenia Rappoport) viene da Lubiana, fa la cameriera in un albergo di Torino e ha una vita sociale praticamente inesistente. Guido (Filippo Timi) è stato poliziotto e ora è sorvegliante in una lussuosa villa fuori città.

Continua a leggere

I due si incontrano durante uno speed date: lui è un'habituè, lei partecipa per la prima volta. Si piacciono immediatamente ed è sufficiente quel primo incontro perché provino un'attrazione reciproca che spinge Guido a invitare Sonia nella villa per il fine settimana in assenza del proprietario. Quando tutti i muri tra loro crollano e l'atmosfera diventa calda e romantica, la villa è assaltata da un gruppo di rapinatori armati. Mentre cercano di violentare lei, Guido interviene e rimane ucciso mentre Sonia, ferita alla testa, sopravvive e si risveglia in un letto d'ospedale. 
La sua vita sembra vuota ora: la presenza di Guido le aveva dato quella gioia di vivere che sembrava aver perduto e ritrovarsi senza di lui rischia di gettarla in un baratro di solitudine, peggiore di quello in cui stava prima...

"La Doppia Ora" segna l'esordio nella regia cinematografica di Giuseppe Capodondi che dopo aver diretto per anni videoclip musicali, firma nel 2009 un bel thriller sovrannaturale puntando sul noir, caratterizzando molto bene i due protagonisti. 
Il film è stato presentato in concorso alla 66esima Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia dove Ksenia Rappoport si è aggiudicata la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile. 

Dettagli

  • generethriller
  • durata115'
  • anno2009