mississippi burning

Mississipi Burning - Le Radici Dell'Odio

Nel giugno del 1964, in un piccolo centro della Contea di Nashuba, nel Mississippi, scompaiono misteriosamente tre giovani militanti del movimento dei diritti civili. L'FBI invia sul posto due agenti: Ruper Anderson (Gene Hackman), dai modi diretti e sbrigativi, ex sceriffo nel Mississippi ed ottimo conoscitore della realtà locale, e Alan Ward (Willem Dafoe), proveniente dall'Università di Harvard, rispettoso delle regole della legge ma ignaro dei gravi problemi del sud.

I due, ostacolati nelle indagini sia dalla polizia locale sia dalla popolazione nera che teme le rappresaglie del Ku Klux Klan, accentrano i loro sospetti sul sindaco Tilman (Ronald Lee Ermey) e sul vicesceriffo Pell (Brad Dourif). La moglie di quest'ultimo, avendo svelato i soprusi del marito ad Anderson, consente agli agenti di trovare i cadaveri degli scomparsi. Ottenute, con i suoi discutibili metodi, ulteriori prove dei legami tra le autorità ed i membri del Ku Klux Klan, Anderson riesce a far processare e condannare tutti i responsabili.

Alan Parker si muove nel sud degli Stati Uniti per rievocare una drammatica storia tra libertà e integrazione. Tratta da fatti realmente accaduti, la pellicola denuncia l'insofferenza e l'emarginazione sociale che pesavano sulla gente di colore nel 1964, nello stato del Mississippi

Dettagli

  • generedrammatico
  • durata130'
  • anno1988