NERONE

I cristiani tramano la rivoluzione, i senatori vogliono vendetta, la demoniaca madre tesse una pericolosa congiura. Non c'è pace per Nerone, rinchiuso in manicomio

Il povero Nerone (Pippo Franco) viene interdetto e rinchiuso in manicomio. E' contestato dai cristiani, che lo accusano di aver dato Roma alle fiamme (e guidati da Pietro, preparano la rivoluzione), inviso al Senato, che ha offeso nominando senatore un asino. E infine osteggiato da sua madre Agrippina (Paola Borboni), che lo vorrebbe morto.

Mentre un gruppo di congiurati, capeggiati da Seneca (Oreste Lionello), tenta, affidandosi al generale Galba (Aldo Fabrizi), un colpo di Stato, l'Imperatore, liberato dall'amico Petronio Arbitro (Enrico Montesano), mette a profitto le proprie doti di attore specializzato in travestimenti. Riesce, così, a mandare all'aria il complotto di Seneca e, spacciandosi per Gesù, a indurre Pietro (Paolo Stoppa) a rinunciare ai suoi propositi rivoluzionari.

Dettagli

  • generecommedia
  • durata105'
  • anno1977