OPERAZIONE VALCHIRIA

Tornato in patria dopo la campagna d'Africa il colonnello von Stauffenberg si unisce ai ribelli in un'operazione per attentare alla vita di Hitler.

Rientrato dalla campagna d'Africa, durante la quale è rimasto gravemente ferito, il colonnello Claus von Stauffenberg (Tom Cruise) si unisce a un gruppo di ribelli appartenenti alle alte classi dell'esercito che stanno organizzando un attentato per uccidere Adolf Hitler.

Secondo i progetti, all'omicidio del Fuhrer sarebbe seguita la presa del potere a Berlino sfruttando il piano militare denominato "Operazione Valchiria", in origine destinato a contrastare un'eventuale sommossa popolare contro il regime nazionalsocialista.
Von Stauffenberg avrà un ruolo fondamentale nel piano; sarà lui a dover collocare l'ordigno mortale nel quartier generale tedesco dove Hitler prepara le sue campagne militari, ed in seguito a mettersi a capo del gruppo che dovrà completare il progetto "Operazione Valchiria".

Con questo film, il regista Bryan Singer e lo sceneggiatore Cristopher McQuarrie, già autori de "I soliti sospetti", raccontano una storia ispirata a fatti veri, un'azione eroica che avrebbe potuto cambiare l'epilogo della seconda guerra mondiale. Non potendo realizzare la pellicola su impianto thriller, mancando la suspense a causa di un finale già noto, gli sceneggiatori si sono concentrati su un taglio più storico, svincolandosi da ogni considerazione morale o melodrammatica. L'abilità di Singer è comunque quella di coinvolgere lo spettatore sull'ideazione ed esecuzione dell'attentato in un ambiente fatto di ufficiali ambiziosi ed arrivisti, tra i quali non è facile individuare le reali motivazioni che muovono ogni pedina in gioco.

Dettagli

  • durata126'