resident evil: apocalypse

Resident Evil: Apocalypse

Secondo capitolo della saga cinematografica di Resident Evil ispirata all’omonima serie di videogames che ruota attorno al letale Virus T creato da un azienda senza scrupoli, l'Umbrella Corporation, che trasforma gli uomini in feroci zombie affamati di carne umana.

Continua a leggere

"Resident Evil: Apocalypse" prosegue dal finale del primo film, con l'agente di sorveglianza Alice Abernathy (Milla Jovovich) che racconta i fatti accaduti in precedenza. La ragazza insieme a un ambientalista di nome Matt (Eric Mabius), unici superstiti dello scontro avvenuto nella base segreta dell'Umbrella, l'Alveare, è stata catturata e sottoposta ad esperimenti.

Il letale virus nel frattempo si è propagato nella vicina cittadina di Raccoon City, causando un ambiente spettrale e occupato dai soli zombie. In questo contesto 'apocalittico' troviamo gli unici superstiti: la poliziotta Jill Valentine (Sienna Guillory), la giornalista Terri Morales (Sandrine Holt) ed un altro poliziotto collega di Jill, Peyton Wells (Raz Adoti). I tre cercano di difendersi strenuamente dagli zombie e sembrano soccombere quando arriva in loro aiuto Alice, liberata dal dottor Charles Ashford (Jared Harris) allo scopo di recuperare e salvare la figlia Angela (Sophie Vavasseur). Il gruppo trovata la figlia dello scienziato tenterà di salvarsi combattendo contro zombie, licker e con un terrificante nemico..... Nemesis.

"Resident Evil: Apocalypse" è un film del 2004 il cui genere può essere classificato tra quello di fantascienza e l'horror. La pellicola segnò il debutto dietro la macchina da presa del giovane Alexander Witt. Nel cast troviamo oltre agli attori citati anche: Iain Glen (Dr. Sam Isaacs), Oded Fehr (Carlos Olivera), Thomas Kretschmann (Timothy Cain) e Stefan Hayes (Yuri Loginova).

Dettagli

  • generehorror
  • durata100'
  • anno2004