SAINT ANGE

Anna e' una giovane ragazza incinta incaricata di fare le pulizie in un orfanotrofio semi-abbandonato. Comincia ad avvertire oscure presenze e...

1958. Il Saint Ange è un orfanotrofio fatiscente sulle Alpi francesi, da poco è stata assunta la giovane Anna come addetta alle pulizie. L'edificio è ora disabitato, dopo che tutti i bambini sono stati trasferiti in un altro istituto, sono rimaste solo Anna, la cuoca Helenka e l'orfana con disturbi mentali Judith. Anna è una ragazza sola e introversa che cerca di tenere segreta al mondo la propria gravidanza, ben presto instaura un'amicizia con la disturbata Judith, ma deve anche sottostare alle rigide regole della direttrice Madame Francard.

Messa in guardia da una piccola orfana nei confronti dei "bambini che fanno paura", Anna inizia a udire voci e piccoli passi all'interno dell'istituto, guidata dalla sua curiosità, Anna inizia a esplorare l'istituto scoprendo cose sinistre che la porteranno a un'ossessiva ricerca di risposte, su cosa è realmente successo anni prima nell'orfanotrofio.

Il regista Pascal Laugier, al suo debutto, ricrea, con notturno lirismo, pallide atmosfere e paranoiche allucinazioni che hanno ispirato film del passato.

Il film si ispira ai recenti capolavori di genere horror-mistero come "Il Sesto Senso" di M. Night Shyamalan, "The Others" di Alejandro Amenabar ed anche "Ring" di Hideo Nakat.

Dettagli

  • generethriller
  • durata102'
  • anno2004