TRUMAN CAPOTE: A SANGUE FREDDO

La cronaca lucida e splendidamente fotografata della stesura del romanzo piu' ambizioso del famoso scrittore Truman Capote: "A sangue freddo".

Kansas, Stati Uniti: il 16 novembre 1959 per mano di due balordi; Perry Edward Smith e Richard Eugene Hickock, usciti di carcere in libertà vigilata, tutta la famiglia Clutter venne trovata assassinata nella propria fattoria.
A New York, intanto, l'omicidio collettivo di Holcomb colpisce e ispira lo scrittore Truman Capote (Philip Seymour Hoffman) che si reca nella cittadina del Kansas in compagnia dell'amica Harper Lee (Catherine Keener). I due assassini vengono arrestati quasi subito grazie alla soffiata proveniente dal carcere e condannati alla pena capitale. Con i proventi della vendita dei diritti per il film sul libro "Colazione da Tiffany", Truman Capote decide di dedicarsi per sei anni alla stesura di un romanzo-documento in cui descrive fin nei minimi dettagli l'efferato delitto.

In questo lasso di tempo, che condurrà i colpevoli alla morte per impiccagione, Capote intratterrà con almeno uno di loro, Smith, una fitta corrispondenza. Nel raccontare i fatti Capote cercherà di analizzare l'animo dei colpevoli per comprendere come sia stato possibile arrivare a compiere gesti tanto terribili. La mancanza di affetto, l'omosessualità di uno dei due, la violenza subita fin da bambini il terribile ambiente in cui sono vissuti che li ha resi così diversi... ne sono la causa?


Il libro da cui è tratto il film fece scandalo, alla fine degli anni '60, tanto da essere anche censurato perché metteva a nudo le paure di tutte le famiglie americane .

Grazie a questo film, all'interpretazione davvero sbalorditiva, per somiglianza e talento, Philip Seymour Hoffmann vinse l'Oscar al migliore attore nel 2006.

Dettagli

  • generedrammatico
  • durata120'
  • anno2005