VIOLA DI MARE

Nella Sicilia chiusa e bigotta dell'Ottocento due donne non possono vivere il loro amore incondizionato: la famiglia e il paese non l'accetterebbero.

In una piccola isola immaginaria della Sicilia bigotta e chiusa dell'800, scoppia l'amore tra Angela (Valeria Solarino) e Sara (Isabella Ragonese), due bambine cresciute insieme.

Diventate adulte le due cercano di portare a avanti invano la loro relazione in gran segreto. In un luogo dove l'apparenza è tutto Angela viene costretta dalla famiglia, con la complicità del parroco del paese, a diventare Angelo, tagliandosi i capelli e fasciandosi il seno, in modo che nessuno possa anche solo dubitare dell'amore tra le due donne, talmente scandaloso da dovere essere nascosto agli occhi di tutti.

Una storia ispirata a fatti realmente accaduti e diventata leggenda diventa un film quasi del tutto di stampo femminile. Alla regista Donatella Maiorca, infatti, si aggiungono Maria Grazia Cucinotta, produttrice e attrice, Gianna Nannini, che presta la propria voce per la colonna sonora e le due protagoniste.
Il film, girato tra Trapani e Favignana, è stato presentato in concorso al Festival Internazionale del Film di Roma 2009 ed è basato sul romanzo "Minchia di Re" di Giacomo Pilati.

Dettagli

  • generedrammatico
  • durata113'
  • anno2008