Will Hunting: Genio ribelle

Ragazzo di strada, Will ha capacità logiche superiori al comune. Finito in prigione per rissa, trova conforto in uno psicologo pronto ad aiutarlo.

Continua a leggere

Will Hunting (Matt Damon), vent'anni, vive in modo precario e disordinato nei quartieri poveri a sud di Boston insieme ad alcuni amici teppisti. Di giorno guadagna qualcosa lavorando come inserviente nel dipartimento di matematica del famoso MIT (Massachusetts Institute of Technology) mentre la sera esce e si svaga bevendo litri di birra insieme ai suoi compagni rendendosi spesso protagonista di risse da strada.

Nel tempo libero però Will legge libri di ogni genere e possiede una cultura paragonabile a quella di un plurilaureato con decenni di insegnamento sulle spalle. E' così che un giorno risolve senza fatica un problema di matematica che sembrava difficilissimo. Tutto ciò attira l'attenzione del professor Lambeau (Stellan Skarsgard), che comincia a seguire Will fin quando il ragazzo, arrestato dopo l'ennesima rissa in un bar, viene condannato alla prigione. Lambeau interviene e ottiene la libertà, promettendo al giudice di affidarlo per un adeguato trattamento, ad uno psicologo. Dopo aver preso in giro e messo in fuga molti medici Will incontra il dottor Sean McGuire (Robin Williams), con cui dopo un inizio titubante instaura un ottimo rapporto...

Will Hunting: Genio ribelle” è un film del 1997 del regista Gus Van Sant, premiato con due Oscar nello stesso anno per: miglior sceneggiatura e miglior attore non protagonista, Robin Williams. Nel cast ricordiamo anche Ben Affleck, Casey Affleck, Minnie Driver e Cole Hauser.

Dettagli

  • generedrammatico
  • durata130'
  • anno1997

Non perdere i film e le anteprime del grande cinema di Mediaset Premium