X-Men

X-Men

1944, Campo di concentramento in Polonia. Il giovane mutante Erik Lehnsherr (Ian McKellen/Magneto) viene dai nazisti violentemente separato dalla madre. 60 anni dopo Marie (Anna Paquin/Rogue) scopre di essere una mutante quando baciando il fidanzato, lo uccide...

Continua a leggere

Il senatore Kelly (Bruce Davison) di Washington promuove la "Registrazione dei mutanti" insistendo sulla loro pericolosità, messaggio condiviso ampiamente dalla popolazione. Il professore Charles Xavier (Patrick Stewart/Professor X), che invece diverrà il leader degli X-Men vuole arrivare a una possibile convivenza fra homo sapiens e homo superior e li guiderà a imparare ad utilizzare i propri poteri per il bene dell'umanita.


"X-Men" è un film fantascientifico diretto da Bryan Singer nel 2000. Si ispira all'omonima serie a fumetti creata dallo scrittore Stan Lee e dal disegnatore Jack Kirby nel 1963 e pubblicata dalla Marvel Comics.

Il film ha avuto due sequel, "X-Men 2" (2003) e "X-Men - Conflitto finale" (2006) e due prequel, "X-Men le origini - Wolverine" (2009) e "X-Men - L'inizio" (2011).
Nel cast citiamo inoltre: Hugh Jackman (Logan/Wolverine), Famke Janssen (Jean Grey), James Marsden (Scott Summers/Ciclope), Halle Berry (Ororo Munroe/Tempesta), Tyler Mane (Victor Creed/Sabretooth), Ray Park (Toad), Rebecca Romijn (Raven Darkholme/Mystica).

Dettagli

  • genereazione
  • durata106'
  • anno2000