Immagine testata

Nuoto e Tuffi

Continua a leggere

Campionati Mondiali di Tuffi e Nuoto FINA

Questa estate, dal 24 luglio al 9 agosto, i Campionati Mondiali FINA si terranno a Kazan, in Russia. La competizione comprende cinque differenti sport: tuffi, nuoto, nuoto in acque libere, nuoto sincronizzato e pallanuoto.

L’ampia copertura della manifestazione da parte di Eurosport inizierà con gli eventi di tuffi alla fine di luglio, e continuerà in agosto con tutti gli eventi di nuoto.

Manca solo un anno ai Giochi Olimpici in Brasile, dove gli eventi si terranno all’Aquatic Centre di Barra. I migliori nuotatori al mondo si riuniranno a Kazan per l’ultima prova generale in vista di Rio 2016, e tutte le gare, dalle batterie alle finali, saranno LIVE su Eurosport. I fan e gli esperti si aspettano delle grandi sfide, e non vedono l’ora di assistere ai 50m e 100m stile libero uomini, ai 100m rana donne e alle altre entusiasmanti gare.

Le stelle dei tuffi
Tredici nazioni parteciperanno ai Campionati Mondiali, tra queste Francia, Stati Uniti, Cina e Russia. Alcuni dei migliori atleti hanno confermato la loro partecipazione, come il colombiano Orlando Duque e la star britannica Tom Daley.

Kazan, che è una delle più grandi e multietniche città della Russia, premiata dall’UNESCO, è conosciuta anche come la capitale sportiva della Russia, avendo già ospitato diversi eventi sportivi come l’Universiade Estiva 2013 e i Campionati Mondiali di scherma del 2014.

Magazine: Pool Talk

Alcuni giorni prima dell’inizio delle competizioni all’Acquatics Palace di Kazan, la reporter di Eurosport Kari-Anne Saude invita gli appassionati di nuoto a conoscere alcuni dei più talentuosi atleti dei Campionati Mondiali di nuoto:

- Ryan Lochte, 5 volte Campione Olimpico e 15 volte Campione del Mondo, attuale detentore di 4 record del Mondo, racconta il suo “ritorno” in questa stagione.
- Ranomi Kromovijojo spiega perchè lo scorso anno è stato complicato per lei.
- Chad Le Clos, campione in carica dei 100 e 200 metri, si pone dei chiari obiettivi: “È molto importante andare sotto il muro dei 51 secondi”.
- Jeannette Ottesen ha un obiettivo semplice: battere Sarah Sjoestroem: “È battibile! L’ho dimostrato lo scorso anno agli Europei. Mi sento in forma e arriverò alla sfida molto preparata!”
- Adam Peaty gode di grande rispetto dopo essere diventato il primo uomo a nuotare i 100m sotto i 58 secondi.
- Ruta Meilutyte (Lituania, 50m e 100m donne) parla della pressione, e del perchè è meglio accettarla.

in onda su

Non perdere tutte le grandi competizioni: scopri di più sullo sport in tv di Mediaset Premium