Immagine testata

BURN NOTICE-DURO A MORIRE

Continua a leggere
in onda su

Nel corso di una pericolosa operazione all'estero, Michael Westen (Jeffrey Donovan), esperto agente operativo della CIA, scopre di aver ricevuto quella che in gergo viene definita una "burn notice", cioe' una notifica di licenziamento a cui segue l'immediata espulsione dai servizi segreti.

Abbandonato in breve tempo da tutti i suoi colleghi, la spia riesce faticosamente a far ritorno negli Stati Uniti e a rifugiarsi a Miami, sua citta' natale, ritrovandosi pero' senza un soldo, senza la minima idea del perche' sia stato "bruciato", e senza poter chiedere spiegazioni a qualcuno circa l'accaduto, dato che la stessa agenzia lo mette sotto pedinamento e gli impedisce di lasciare la citta'.

Apparentemente lasciato solo, Michael trova aiuto nella sua ex ragazza Fiona Glenanne (Gabrielle Anwar), ancora innamorata di lui, e nel suo vecchio e fraterno amico Sam Axe (Bruce Campbell), ex agente operativo che ora fa la bella vita in Florida grazie al doppio "lavoro" d'informatore per l'FBI e di playboy per ricche signore.

 

Durante l'esilio "forzato" a Miami, Michael si rimette in contatto, suo malgrado, anche con la madre Madeline (Sharon Gless) con cui ha sempre avuto un rapporto conflittuale. In attesa di scoprire chi ha firmato la sua "burn notice", Michael sopravvive conducendo investigazioni private, mettendo cosi' le sue conoscenze sullo spionaggio al servizio di comuni cittadini.