Immagine testata

DR. HOUSE MEDICAL DIVISION 3

Continua a leggere
in onda su

Quando i medici non riescono a risolvere un caso particolarmente difficile, ricorrono alla consulenza di una speciale task force di specialisti, guidata da un dottore, la cui determinazione e le cui capacita' investigative sono paragonabili a quelle del leggendario Sherlock Holmes...

Misantropo, eccentrico, scontroso, antipatico anche ai suoi pazienti; scrupoloso, preparato, anticonvenzionale con un grande senso clinico. Ecco la carta d'identità di Gregory House (Hugh Laurie), protagonista della serie che ha scompaginato i canoni tradizionali di tutti i serial ambientati in corsia.

Accompagnato dal suo immancabile bastone da passeggio che sembra evidenziare il suo malessere fisico, House sa di essere un ottimo infettivologo di capacità diagnostiche fuori dal comune e grazie al suo modo di pensare ma soprattutto di agire annovera nel suo curriculum tutti quei casi che nessun altro medico è riuscito a risolvere.

Il suo team è composto da giovani medici, scelti tra i migliori, che lo aiutano a individuare e superare i misteri clinici che di volta in volta si presentano tra le corsie del suo reparto.

In questa stagione House, indotto al coma farmacologico nell'ultima puntata della seconda serie ritorna in ospedale per riprendere il suo lavoro. Il dolore alla gamba sembra scomparso, ma poi torna, con enorme dispiacere per House.

L'investigatore di polizia Michael Tritter lo incrimina per possesso di droga e viene assolto in tribunale grazie alla testimonianza di Lisa Cuddy (LIsa Edelstein).

Eric Foreman (Omar Epps) e Allison Cameron (Jennifer Morrison) si dimettono e Robert Chase (Jesse Spencer) viene licenziato.

I