Immagine testata

ZEN

Ultimo appuntamento questo lunedì per l'investigatore veneziano Aurelio Zen. Il nuove episodio "NIDO DI SERPI", vedrà Zen chiamato ad indagare su un caso di rapimento. Si tratta del miliardario italiano Ruggero Miletti...
Continua a leggere
in onda sulunedì ore 21.15

Prendete un affascinante quarantenne di origini veneziane a Roma, aggiungete che sia un brillante ispettore di Polizia integro e onesto, riluttante all'uso delle armi, che si sforza di svolgere il proprio lavoro spesso scontrandosi con la corruzione, la politica e la criminalita' e servendosi suo malgrado di metodi poco ortodossi, mescolate al tutto che è reduce dalla fine di un disastroso matrimonio ed è tornato a vivere con sua madre, e servite con sottile charme, spirito romantico e delicata ironia: eccovi Aurelio Zen.


Nella cornice di una Roma contemporanea da cartolina, dintorni mozzafiato e ricche location, Aurelio Zen (interpretato dal bravissimo Rufus Sewell), se è vero che vive in casa della madre Donata (Catherine Spaak), riservato e affettuoso, inconsapevolmente, piace molto alle donne che si relazionano con lui, mentre sogna l'Amore.


Outsider, coraggioso e anticonformista, in campo professionale si troverà ad affrontare situazioni poco chiare. Verrà invitato a riaprire un caso di omicidio che potrebbe portare alla luce uno scandalo politico, la morte di un noto benestante lo porterà a investigare tra le maglie oscure di un'organizzazione segreta, combatterà contro il tempo per scoprire cosa si nasconde dietro al rapimento del ricco Miletti e per riportarlo indietro sano e salvo.


Una girandola di situazioni rischiose in cui farà squadra con l'amico di una vita Gilberto Nieddu (Francesco Quinn), il fidato collega Giorgio De Angelis (Vincent Riotta), il paterno capo Moscati (Stanley Townsend) e la bellissima e tormentata Tania Moretti (interpretata dall'ex Bond girl cagliaritana Caterina Murino).

 

E metterà in discussione la propria vita e la propria carriera professionale per cercare di stabilire una verità che, spesso, non è come appare...