Immagine testata

Soprannomi di calciatori famosi italiani e stranieri: l'elenco

In Sudamerica dare dei soprannomi ai calciatori è un’abitudine consolidata. Spesso derivati dal cognome, dalle caratteristiche fisiche e tecniche o da curiosi aneddoti che riguardano i giocatori, i soprannomi dei calciatori sudamericani più famosi sono, indubbiamente, O’rei (Pelè) e Il Pibe de Oro (Maradona).

Non mancano esempi nel calcio di oggi, basti pensare, tra gli altri, a: la Pulga (Messi), el Kun (Aguero), el Matador (Cavani), el Flaco (Pastore), el Papu (Gomez), il Chicharito (Hernandez), il Papero (Pato), il Gallo (Belotti), Super Mario (Balotelli). Nell’elenco emergono tanti soprannomi di calciatori argentini: proprio nella terra natia di Maradona, infatti, ogni giocatore è praticamente conosciuto con un nomignolo.

Anche in Serie A si è ormai soliti affibbiare soprannomi particolari ai calciatori. In particolare negli ultimi anni, con l’affermarsi dei telecronisti tifosi che sulle reti Premium raccontano le gesta sportive dei loro beniamini. Vediamone alcuni tra le più importanti squadre italiane.

SOPRANNOMI CALCIATORI NAPOLI
Marekiaro Hamsik, Lorenzo (Insigne) il Magnifico, Trilly Mertens. Sono tre tra i più noti soprannomi dei calciatori del  Napoli  attuale, ma come non ricordare i tre centravanti degli ultimi anni: Pipita Higuain, el Tanque Denis o el Pampa Sosa? L’ex bomber azzurro passato alla Juventus è così chiamato per via del padre, ex calciatore noto come Pipa a causa delle dimensioni del naso piuttosto importanti. Appellativo derivato dalle proprie caratteristiche fisiche, invece, quello di Denis: carro armato. El Pampa si riferisce alla regione di nascita di Sosa.

SOPRANNOMI CALCIATORI INTER
L’universo nerazzurro è da sempre popolato da calciatori sudamericani e argentini in particolare, per cui dalle parti di Milano, sponda  Inter  i soprannomi non mancano. Sicuramente i tifosi ricorderanno bene alcuni tra quelli degli eroi del Triplete del 2010: Principe Milito (così noto per l’incredibile somiglianza con l’ex calciatore Francescoli, chiamato anche lui così), el Tractor Zanetti (per la potenza fisica che l’ha accompagnato nel corso di tutta la sua lunga carriera), el Cuchu Cambiasso (il protagonista di un cartone animato argentino così simile al centrocampista), the Wall Samuel (un vero e proprio muro per gli attaccanti avversari) e il condottiero in panchina Mourinho, autodefinitosi The Special One in una celebre conferenza stampa al Chelsea.


SOPRANNOMI CALCIATORI MILAN
Il Cigno di Utrecht e il Tulipano Nero (rispettivamente Van Basten e Gullit) sono soprannomi scolpiti nel cuore dei tifosi del  Milan Tra i grandi protagonisti con la maglia rossonera indimenticabili, inoltre, Smoking Bianco Kakà, Willi Wonka Seedorf, il Genio Savicevic, Billy Costacurta, Ringhio Gattuso, Musagete Rui Costa, L’usignolo di Kiev Shevchenko e Super Pippo Inzaghi.


SOPRANNOMI CALCIATORI JUVENTUS
Storicamente la  Juventus  ha potuto contare - e continua a farlo - su un folto numero di calciatori italiani. Nonostante ciò, però, i soprannomi non mancano: da Pinturicchio Del Piero (così definito dall’avvocato Agnelli) a il Principino Marchisio (vista la sua eleganza), passando per Penna Bianca Ravanelli (per via dei capelli brizzolati), Soldatino Di Livio (impegno e sacrifico le sue qualità più apprezzate) e Tyson Peruzzi (per la sua struttura fisica). Sul fronte internazionale come non citare il Gigante Buono Charles, il Bello di notte Boniek, Furia Ceca Nedved e i recenti el Pipita Higuain e la Joya Dybala.

SOPRANNOMI CALCIATORI ROMA
Riuscirà De Rossi dopo anni a lasciarsi alle spalle il soprannome Capitan Futuro? Probabilmente sì dopo l’addio alla  Roma  del Pupone Totti. In giallorosso i nomignoli indimenticabili sono tanti: il Principe Giannini, Pluto Aldair, Batigol Batistuta, il bimbo Ancelotti, Pendolino Cafù, Picchio De Sisti, il Puma Emerson.

Continua a leggere