Arrietty – Il mondo segreto sotto il pavimento: la trama del film

"Arrietty – Il mondo segreto sotto il pavimento" è un film d'animazione giapponese, realizzato nel 2010 e ispirato ai racconti di genere fantasy per ragazzi "The Borrowers", nati dalla penna di Mary Norton, autrice britannica. La pellicola è diretta da Hiromasa Yonebayashi, che proprio con "Arrietty" ha debuttato come regista; la sceneggiatura è invece firmata da Hayao Miyazaki, un nome simbolo di garanzia nel mondo dell'animazione. Dai racconti di Mary Norton, inoltre, era già stato tratto un film intitolato "I rubacchiotti" uscito nel 1997.

Il film “Karigurashi no Arrietty” (questo il titolo originale, la cui traduzione letterale è “Arrietty la prendimprestito”) fu proiettato per la prima volta al di fuori del Giappone proprio in Italia, per la precisione a Roma nel corso del Festival Internazionale del Film; per quanto riguarda il piccolo schermo, invece, “Arrietty – Il mondo segreto sotto il pavimento” è trasmesso in italiano dai canali Mediaset Premium . La vicenda è ambientata nell'anno 2010 e incentrata su Arrietty, ragazzina di 14 anni che vive a Koganei, zona periferica di Tokyo; la giovane è un essere vivente un po' singolare, visto che fa parte della razza dei cosiddetti “prendimprestito” e la sua altezza non va oltre i 10 centimetri.

Vediamo allora la trama del film e qualche curiosità. La protagonista vive insieme alla sua famiglia – il padre Pod e la madre Homily – sotto il pavimento di una casa, senza che gli umani che abitano in quella dimora si siano mai accorti della loro presenza. La famigliola dei prendimprestito si ciba degli alimenti scartati dagli esseri umani e utilizza gli oggetti che vengono dimenticati per le proprie necessità, adattandoli in maniera fantasiosa. Non si tratta di furti, però: gli oggetti vengono solo presi in prestito, seguendo il vecchio adagio secondo cui “la casa nasconde ma non ruba”.

La routine quotidiana delle due famiglie (ed in particolare quella di Arrietty) viene stravolta dall'arrivo di un ragazzo, Sho, che ha la stessa età della giovane e si trasferisce nella casa di campagna per riposarsi alcuni giorni prima di un intervento chirurgico delicato. Il nuovo arrivato è il primo ad accorgersi della presenza dei prendimprestito, perché un giorno vede Arrietty muoversi furtiva nel giardino dell'abitazione. Dopo essersi conosciuti, i due iniziano a stringere un legame superando diffidenze e barriere, a dispetto della grande diversità di altezza fra i due e del divieto imposto dai genitori a Arrietty: mai entrare in contatto con gli esseri umani.

Così Sho scopre che la razza dei prendimprestito è destinata ad estinguersi (Arrietty e i suoi genitori sono fra gli ultimi esemplari rimasti) e la ragazza viene a conoscenza di cosa attende Sho al termine di quei pochi giorni: un intervento al cuore che potrebbe mettere a serio rischio la sua vita. Durante uno dei loro incontri, la governante si accorge della presenza dei prendimprestito, che così si vedono costretti ad andarsene, e a Sho e Arrietty non rimane che dirsi addio.

L'incontro ha però cambiato in maniera profonda le loro vite: Arrietty capisce che l'unico modo per assicurare il futuro alla sua specie è vivere distante dagli esseri umani, rinunciando alle comodità che loro garantivano ma guadagnando in cambio una maggiore libertà e meno insidie e pericoli, mentre Sho ritrova l'entusiasmo e la voglia di vivere di cui la lunga malattia lo aveva privato, ed è deciso ad affrontare l'operazione con la fiducia di potercela fare.

Continua a leggere