Immagine testata

Documentari scientifici: quali vedere?

La scienza ci aiuta a comprendere meglio le meraviglie del mondo, molto spesso affascinanti ma al tempo stesso anche misteriose; la scienza, però, sa essere pure complicata e non sempre è accessibile a tutti, per questo esistono i documentari scientifici, in grado di spiegare tale materia in maniera chiara e avvincente, e renderla così alla portata di chiunque. L'offerta di documentari scientifici in italiano che Mediaset Premium propone in questo inizio 2016 è ricca come sempre e ci mostra il mondo circostante come non l'abbiamo mai visto.

Su Bbc Knowledge viene trasmesso un documentario che ripercorre i passi più salienti compiuti dall'uomo in ambito scientifico: “Il cammino della scienza” mostra i luoghi nei quali sono avvenute le scoperte più significative, ripetendo gli esperimenti che hanno modificato il percorso dell'umanità nel nostro pianeta. A guidare il telespettatore fra una scoperta e l'altra è il professor Brian Cox, che presenterà le figure britanniche più importanti in campo scientifico, a partire da Isaac Newton, considerato una sorta di padre per la scienza moderna, protagonista della prima puntata.

Humphrey Davy sarà invece lo scienziato di cui si tratterà nella seconda puntata, con particolare attenzione al Dna e alle controverse di mutazioni genetiche che riguardano i cibi. Nella puntata successiva, invece, la scienza verrà osservata da un punto di vista differente, ovvero quello dei mecenati, uomini che disponevano di grandi ricchezze e con esse finanziavano la ricerca scientifica. È proprio grazie a loro se oggi si può disporre del “Crick Institute” a Londra, uno spazio – che Cox visiterà nel corso del documentario – dove le menti britanniche più capaci sono libere di approfondire qualunque ambito della scienza.

Sullo stesso canale di Mediaset Premium va in onda il documentario scientifico in italiano “Science club”, luogo di incontro fra esperti scientifici e giornalisti del settore in cui si discute dei temi più svariati. Con Dara O'Briain ed i suoi ospiti si parlerà di manipolazione della mente, viaggio nel tempo e molti altri argomenti, a ciascuno dei quali sarà dedicato un intero episodio del programma. Accanto ad O'Briain troviamo Alok Jha, che lavora come giornalista scientifico per il Guardian, la dottoressa Helen Czerski e Mark Miodownik, professore in ingegneria che si occupa in particolare di motori a reazione.

Nella nuova stagione di “Science Club” si faranno anche diversi esperimenti, come ad esempio verificare se un computer opportunamente predisposto è in grado di “entrare” nella mente umana e leggerne i pensieri, e si affronterà il tema della cosiddetta scienza “fai da te”, resa possibile dai prezzi sempre più ridotti della tecnologia che la rendono così alla portata di tutti.

Temi decisamente diversi quelli proposti da “Fidati, sono un dottore”, documentario scientifico – trasmesso sempre da Bbc Knowledge – che si occupa di medicina. L'intero programma ruota sulle domande più comuni che riguardano la salute dell'essere umano, da come curare un semplice raffreddore alle cause più frequenti dei disturbi del sonno, fino a emicranie e stress. Verranno trattati inoltre i problemi legati al peso e al mantenimento della forma fisica, con consigli sull'alimentazione più corretta e sull'attività fisica da svolgere.

Il documentario può avvalersi della competenza dei medici e delle ricerche condotte dai più capaci giornalisti scientifici della Bbc, grazie al lavoro dei quali le risposte saranno il più esaurienti e precise possibile. Oltre ai quesiti, “Fidati, sono un dottore” punta lo sguardo al futuro, visitando gli istituti di ricerca più rinomati per capire in quali direzioni si evolverà la medicina dei prossimi anni.

Continua a leggere