Immagine testata

I migliori documentari sugli animali

Il mondo animale, così come la natura, sa essere meraviglioso e affascinante, ma anche incredibilmente pericoloso per l'uomo; non mancano, infatti, gli animali a cui basta davvero poco per mettere a rischio la vita umana, fra predatori feroci e creature velenose. Le immagini che li riguardano sono spesso spettacolari e possono incutere timore, ma sanno anche essere avvincenti e su Mediaset Premium si ha la possibilità di vedere tutti i migliori documentari sugli animali.

Il documentario “Animali spietati”, in onda su Discovery World, mostra quanto possono essere letali alcune specie, in grado di uccidere con una velocità e un sadismo sorprendenti e che risultano molto pericolosi anche per gli esseri umani. Creature prive di scrupoli, che uccidono durante un rapporto sessuale, come la mantide religiosa che proprio in quel momento divora il proprio partner, senza neppure aspettare che sia morto.

Altri animali, come la biscia del collare, non rappresentano un pericolo per l'uomo, ma anche questo serpente uccide in maniera cruenta, divorando le sue prede ancora vive, che finiscono per soffocare al suo interno, morendo dunque lentamente. Ogni specie, poi, ha la sua tecnica per uccidere, che può essere più o meno rapida oppure più o meno indolore per la vittima.

Il documentario “Le armi della preda” punta l'obiettivo proprio sulle vittime e sugli strumenti che queste ultime hanno a disposizione per difendersi dall'aggressione dei predatori. Non sempre, infatti, le prede fanno una brutta fine, ma riescono a sfuggire agli attacchi sfruttando le armi che la natura ha donato loro e spesso si rivelano più astute di chi le attacca; le immagini che mostrano come riescono a cavarsela sono spesso impressionanti.

I documentari sugli animali feroci sono quelli che catturano di più l'attenzione, soprattutto se c'è di mezzo l'uomo. È il caso di “I'm alive”, che racconta le storie di chi è riuscito a sopravvivere all'attacco di un animale pericoloso o letale, con testimonianze che spesso hanno dell'incredibile. In montagna o in un bosco non è raro imbattersi in un orso, oppure un lupo o ancora un serpente velenoso e un eventuale attacco da parte di questi animali può essere mortale.

Accanto alle testimonianze dei sopravvissuti, il documentario spiega in che modo hanno fatto alcuni individui a salvarsi da un'aggressione o da un morso e perché, invece, altri non ci sono riusciti e sono caduti vittime di questi animali pericolosi. Come abbiamo visto, i predatori possono essere grandi o piccoli, di conseguenza lo sono le loro bocche e quindi i loro morsi; se quello di un felino di grandi dimensioni può essere devastante, quello di un rettile a volte è invisibile, ma non per questo meno letale.

Fra i migliori documentari dedicati agli animali che trattano questo aspetto troviamo “Ferito a morsi”, attraverso il quale si può scoprire in che modo il corpo umano reagisce ai morsi animali e alle ferite che un morso può provocare. Esistono numerosi animali, in natura, che colpiscono attraverso il morso e le reazioni che sono in grado di causare risultano molto diverse; il morso di uno squalo è ben diverso da quello di un serpente o di un ragno e sopravvivere ad un loro attacco è possibile, ma bisogna fare i conti con le conseguenze delle ferite.

A seconda della potenza mandibolare dell'animale (un coccodrillo è molto più potente di uno squalo, da questo punto di vista), un morso può aprire uno squarcio nella pelle oppure staccare di netto una parte del corpo, mentre la pericolosità di un insetto o di un rettile è data dalla quantità e dalla tipologia di veleno che inietta nell'organismo della vittima, che può portare a spasmi muscolari, nausea, febbre, dolori sparsi o addirittura difficoltà respiratorie e arresto cardiaco. Le immagini del documentario spiegano nel dettaglio quali sono gli animali dal morso più letale e come colpiscono le loro vittime, mostrando tutta la bellezza – a volte crudele – del regno animale.

Continua a leggere