Immagine testata

Le migliori serie tv americane del 2011

Gli Stati Uniti possono essere considerati la patria delle moderne serie tv, che hanno rivoluzionato da una decina di anni a questa parte il piccolo schermo. Da oltreoceano è lunga la lista di serie televisive che giungono ogni anno in Italia e si rivelano capaci di conquistare un nutrito e fedele gruppo di appassionati che non si perde neppure un episodio. Mediaset Premium propone sui suoi canali le migliori serie tv americane nate nel 2011 e proseguite nel corso degli anni, da vedere assolutamente per tutti coloro che se le fossero perse.

Fra le serie tv americane più riuscite del 2011 troviamo “Grimm”, giunta quest'anno alla quinta stagione. Il protagonista è un detective di Portland, Nick Burkhardt, che ha la capacità di percepire la presenza del male nelle altre persone. Si tratta di una serie dalle forti tinte horror, nella quale Burkhardt, per via dei suoi poteri particolari, si troverà costretto a difendere il genere umano da creature di origine soprannaturale piuttosto aggressive nei confronti degli uomini. Queste creature si chiamano “Wesen” e sono una via di mezzo fra bestia e uomo.

Fra questi Wesen si trovano uomini-lupo, i Blutbaden, e creature molto simili a maiali, i Bauerschwein. Nick potrà fare affidamento sull'aiuto di Hank Griffin, suo collega di lavoro, e sulla fidanzata Juliette Silverton, che lo supporteranno nella sua missione. Di tema decisamente diverso è “2 Broke Girls”, serie tuttora in corso con la quinta stagione al momento ancora inedita in Italia.

Tutto ruota attorno a Max e Caroline, giovani cameriere in una tavola calda di Brooklyn, molto diverse fra loro ma con un sogno in comune: aprire una pasticceria mettendo a frutto le loro abilità; Max è una brava cuoca che prepara dei dolci squisiti mentre Caroline dispone di un discreto fiuto imprenditoriale. Basterà ciò che guadagnano lavorando nella tavola calda per raggiungere il loro traguardo?

Di grande successo è la serie tv americana di fantascienza “Person of Interest”, sempre partita nel 2011, trasmessa da Premium Crime, che si basa sull'invenzione di un genio dell'informatica, Harold Finch, il quale realizza un congegno illegale in grado, attraverso l'analisi di un'enorme mole di dati, di prevedere i crimini ai danni della sicurezza nazionale. Questa macchina, messa a disposizione dell'unità antiterroristica americana, è nata in seguito agli attentati a New York dell'11 settembre 2001, in modo da evitare il ripetersi di situazioni simili.

L'intelligenza artificiale è però in grado di prevedere anche i crimini di natura non terroristica, giudicati comuni e perciò irrilevanti, che vengono quindi ignorati dalle autorità ma non da Finch, che decide di prevenire anche questo tipo di reati agendo da solo e all'insaputa degli altri per onorare la memoria di Nathan, suo migliore amico e vera mente dell'intero progetto.

Giunta alla quarta stagione – e con una quinta già in programma – è “ New Girl ”, serie tv americana, nata nel 2011, che si svolge a Los Angeles e ha come protagonista Jess, una giovane imprevedibile e bizzarra che sconvolge la vita dei suoi nuovi coinquilini. Appena uscita da una lunga relazione sentimentale, Jess va ad abitare insieme a tre ragazzi, Nick, Wintson e Schmidt, modificando completamente la loro routine e al tempo stesso conquistandoli con la sua simpatia. Si viene così a creare fra loro un forte rapporto di amicizia grazie al quale il gruppo di amici – a cui si aggiunge pure la migliore amica di Jess, la modella Cece – riesce a superare gli ostacoli che la vita gli pone davanti.

Continua a leggere